Maggio è il mese dell’orto, oltre che quello delle rose. E infatti le due cose sono strettamente collegate, almeno secondo la tradizione contadina, che vuole che la fioritura delle rose segni l’inizio della messa a dimora delle piantine nell’orto.

Coltivare le erbe aromatiche non è difficile; meno facile è invece posizionarle in una bordura al di fuori nell’orto, accostandole ad altre piante come se fossero solo ornamentali e non anche commestibili.

Uno dei fiori più belli è quello dell’erba cipollina (Allium Shoenoprasum).

Allium shoeniprasum (picture source: http://commons.wikimedia.org/wiki/User:Pharaoh_Hound)

Allium shoenoprasum (picture source: http://commons.wikimedia.org/wiki/User:Pharaoh_Hound)

 Fiorisce in estate e vuole il sole ma anche il terreno sempre umido. Da abbinare a Polygonum bistorta “Superbum” per avere sfumature di rosa per tutta l’estate, con Lysimachia clethroides per farla dominare dalle splendide spighe bianche di questa pianta o con Hemerocallis “Stafford” per ravvivarla con il rosso.

Al contrario, le piante del genere Salvia non amano i terreni umidi. Vogliono tanto sole e poca acqua. Se avete uno spazio da riempire e non volete fare molta fatica ad ottenere un cespuglio rigoglioso e fiorito, credo proprio che la Salvia officinalis Purpurascens faccia per voi. Le foglie tendono al rosso, i fiori al viola. Ed è perfetta così, mentre domina lo spazio per tutto l’anno, anche in cucina.

Salvia officinalis Purpurascens (picture source www.planthis.com.au)

Salvia officinalis Purpurascens (picture source www.planthis.com.au)

Anche le salvie ornamentali sono utilissime nelle bordure. Io amo la Salvia buchananii. Non è commestibile, ma ha un fiore talmente bello che non può mancare in un giardino.

Salvia buchananii (Picture source: http://www.flickr.com/photos/scottzona/1922347517/)

Salvia buchananii (Picture source: http://www.flickr.com/photos/scottzona/1922347517/)

Fiorisce da aprile all’autunno e resiste fino a -5°, per questo va protetta dal freddo nei climi rigidi. Vuole poca acqua e, data la sua fioritura precoce può essere associata ai bulbi a fioritura primaverile, dai quali può spuntare con il suo portamento eretto. E, vista la sua rifiorescenza, in estate è bellissima associata ad una tappezzante dai colori pastello, come la Phlomis russeliana, che ha foglie a cuore, persistenti, e fiori giallo burro.

Questi sono solo pochi esempi, giusto quelli da seguire in questi caldi giorni di metà maggio (Profumandosi le mani, raffinando l’olfatto).


8 Comments

  1. Posted maggio 13, 2013 at 8:18 pm | Permalink

    Non sapevo di questo legame tra fioritura delle rose e messa a dimora delle piante dell’orto, ma li ho inconsapevolmente collegati proprio questa domenica, lavorando nel mio giardino-non giardino dove, appunto, le rose iniziano a fiorire. Lo spazio è talmente particolare da rendere difficile dare una vera e propria struttura, ma sono riuscita a creare un’aiuola di aromatiche ai piedi di una roccia che stilla acqua e risparmia così l’onere dell’annaffiatura. Il primo esperimento condotto l’anno scorso è stato incoraggiante (nonostante il freddo patito, salvia e prezzemolo sono lussureggianti, e anche il rosmarino si sta riprendendo bene) così ora ho aggiunto basilico, erba cipollina, origano, maggiorana, prezzemolo riccio e menta: niente grandi voli di fantasia, ma va bene così. Sulle rose invece sono una totale neofita: mi sono lanciata in qualche ardito esperimento, e spero in bene!

    • admin
      Posted maggio 14, 2013 at 4:52 am | Permalink

      Probabilmente la salvia ha preso abbastanza sole da essere felice! :)
      Controlla solo che la terra non si inzuppi sotto la salvia e lascia che sia umida intorno all’erba cipollina e alla menta.
      Per quanto riguarda le rose…ne scriverò presto…nel frattempo di dico solo una piccola cosa: le rose patiscono più il caldo che il freddo, molte varietà sono rustiche o molto rustiche. Amano il sole e a loro serve per evitare che vengano attaccate dai funghi.
      Per il momento, in bocca al lupo…presto scriverò consigli più dettagliati :)

      • Posted maggio 14, 2013 at 7:33 am | Permalink

        Allora per il momento vado bene! L’aiuola delle aromatiche è in leggera pendenza e quindi non c’è pericolo che l’acqua ristagni, le rose sono tutte al sole ma essendo in alta collina non c’è mai troppo caldo. Poi ho scelto le varietà più rustiche che ho trovato, quindi… forse ce la faccio!!!
        Aspetto con ansia i prossimi post :)

        • admin
          Posted maggio 14, 2013 at 7:39 am | Permalink

          E certo che ce la fai! Mi piace troppo scrivere di rose, quindi lo farò presto 😉
          Un abbraccio

  2. Posted maggio 14, 2013 at 4:13 am | Permalink

    Noi abbiamo piantato le aromatiche una decina di giorni fa, intorno al laghetto delle rane (il polacco aveva creato un giardino roccioso, di cui abbiamo tenuto qualche pianta grassa e il timo).
    Abbiamo preso elicriso, melissa, salvia, maggiorana e calendula (questa è “solo” officinale, ma è bellissima).
    Non vedo l’ora di abitare lì anche per farmi infusi di melissa tutte le sere :-)

    • admin
      Posted maggio 14, 2013 at 4:55 am | Permalink

      Ma che bello Chiara! Anche io adoro la melissa e quando le passo accanto tocco sempre le foglie per avere sulle dita il suo profumo!
      Sono proprio felice che tu abbia ereditato questo giardino e che ti piaccia curarlo. Vedrai, le soddisfazioni saranno tante.
      Un abbraccio

  3. Elena
    Posted maggio 14, 2013 at 8:09 am | Permalink

    Cara Paola,
    oggi è l’ultimo giorno di sole (da stasera prevedono pioggia per una settimana..) ed io sto cercando di accellerare i lavori nell’orto..
    io sono una “fanatica” delle aromatiche, per me è puro piacere la mattina contemplarle ed odorare ogni foglia di ogni pianta, nei cibi poi possono fare la differenza in ogni tipo di piatto!!
    La menta poi è cresciuta in ogni angolo del giardino…

    • admin
      Posted maggio 14, 2013 at 8:19 am | Permalink

      Eh sì, la menta è infestante :)
      Anche io sono disperata per queste previsioni orribili e incrocio le dita sperando che siano sbagliate 😀

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current day month ye@r *